Le grandi dighe in India

Un articolo pubblicato da The Guardian nell’ottobre 2014 permette di chiarire quali sono gli orientamenti e le intenzioni del nuovo governo indiano da quando il nuovo Primo Ministro,Nahendra Modi, ha assunto la guida del Paese.  http://www.theguardian.com/environment/india-untamed/2014/oct/22/indias-largest-dam-given-clearance-but-still-faces-flood-of-opposition

alcune delle principali dighe in India

Alcune delle principali dighe in India

Il progetto esecutivo della più grande diga dell’India, quella di Dibang nell’estremo Nord Est del Paese,  ha ottenuto l’autorizzazione a procedere, anche se deve fare i conti con il diluvio di proteste da parte delle popolazioni locali.  Il progetto di questa diga, che era stato respinto già due volte, dato che prevedeva l’inondazione di vaste zone di foresta, è sul punto di ricevere un giudizio positivo dalla valutazione  di impatto ambientale.

Non è un caso isolato: dighe,impianti industriali, centrali nucleari – di cui erano state ritardate o negate negli anni passati le autorizzazioni a procedere -  dalla seconda metà del 2014 sono state rapidamente riesaminate,  e molte hanno ricevuto il benestare a procedere. Il Portale ambientale dell’India fornisce la lista delle grandi dighe presenti sul territorio nazionale: ce ne sono 4845  già attive e 347  in costruzione. http://www.indiaenvironmentportal.org.in/content/386883/national-register-of-large-dams-2014/

Tra queste migliaia di dighe, alcune centinaia sono di grandissime dimensioni (le cosiddette ‘mega’ dighe).  Inoltre è in fase avanzata un progetto di collegamenti tra i grandi fiumi dell’India, che prevede la costruzione di ulteriori dighe e canali allo scopo di controllare il fluire delle acque anche in casi di siccità o di piene.

Progetto di collegamenti tra grandi fiumi

Progetto di collegamenti tra grandi fiumihttp://www.mapsofindia.com/maps/india/india-map-dams.jpg

Per capire che il tema delle grandi dighe sia particolarmente grave e sentito in India, si può dare una lettura agli articoli pubblicati di recente sul Portale ambientale dell’India (http://www.indiaenvironmentportal.org.in/news/?q=big+dams&selected_facets=bundle%3Anode_newsclipping&reset=1)

Opinioni opposte si confrontano: chi sostiene che le grandi dighe sono economicamente svantaggiose ed ambientalmente distruttive, chi invece le vede come possibilità di sviluppo industriale e di benessere per ampie fasce di popolazione.

La costruzione di grandi dighe in India ha implicazioni molto importanti sia sulla equità /iniquità nella distribuzione delle acque dei grandi fiumi tra gli Stati dell’India, sia sulle dispute con Paesi vicini (per es. il Pakistan), sia per le conseguenze che opere di così  grandi dimensioni e impatti possono causare (sismicità, alluvioni, perdita di biodiversità, migrazioni forzate).

Nel nostro sito sono presentate testimonianze di numerosi conflitti associati alle grandi dighe, e alcuni ‘studi di caso’ con analisi più approfondite.

Le dighe sul fiume Narmada - contestate da 30 anni

Le dighe sul fiume Narmada – contestate da 30 anni