Chi siamo

Gruppo ASSEFA Torino
ASSEFA è un acronimo che deriva da Association For Sarva Seva Farms (Associazione per le fattorie al servizio di tutti). Il Gruppo ASSEFA Torino è una Associazione di Volontariato che fa parte – a livello nazionale – di ASSEFA Italia, e opera in collaborazione con l’ASSEFA India, una Organizzazione Non Governativa Indiana, nata nel 1969 a Sevalur nel Tamil Nadu grazie all’incontro tra alcuni italiani e alcuni esponenti del movimento Bhoodan. L’ASSEFA sostiene piccole comunità contadine, povere ed emarginate a intraprendere un cammino di autosviluppo economico, sociale e culturale. La metodologia di lavoro e le finalità dell’ASSEFA si ispirano alla visione gandhiana di SARVODAYA (benessere di tutti), ANTYODYA (attenzione per gli ultimi), SWARAJ (autosufficienza), SWADESHI (contare sulle proprie forze).
I Gruppi ASSEFA, in collaborazione con ASSEFA India, da un lato si propongono di concorrere ad uno sviluppo umano delle emarginate popolazioni contadine delle campagne indiane, dall’altro si impegnano a diffondere e praticare in Italia i principi gandhiani del SAVORDAYA.

CENTRO STUDI SERENO REGIS
fondato a Torino nel 1982 grazie ad alcuni esponenti del Movimento Internazionale per la nonviolenza e la riconciliazione (MIR), è una ONLUS che promuove programmi di ricerca, educazione e azione sui temi della partecipazione politica, della difesa popolare nonviolenta, dell’educazione alla pace e all’interculturalità, della trasformazione nonviolenta dei conflitti, dei modelli di sviluppo, delle energie rinnovabile e dell’ecologia.
Nel Corso degli anni il Centro Studi ha promosso molteplici iniziative culturali e avviato numerose ricerche n collaborazione con alcuni dei più significativi centri di ricerca per la pace sia nazionali che internazionali.
Il CSSR è anche sede di una biblioteca, che con il suo patrimonio di oltre ventiquattromila volumi è la più specializzata esistente in italia sui temi della nonviolenza.

IRIS (Istituto di Ricerche Interdisciplinari sulla Sostenibilità)
IRIS è un Centro Interuniversitario costituito dall’Università degli Studi di Torino (Dipartimento di Scienze della Vita e Biologia dei Sistemi e Dipartimento di Economia “Cognetti De Martiis”) e dall’Università degli Studi di Brescia (Dipartimento Studi Sociali). Attraverso l’apporto di esperti in Economia, Fisica, Biologia, Sociologia, Linguistica, Scienze Naturali, Didattica delle Scienze. L’Istituto vuole favorire la creazione di un sapere inter e trans disciplinare, capace di mettere a punto nuovi strumenti concettuali per lo studio delle tematiche inerenti la Sostenibilità.

VISIONS
Gli ideatori della rivista ‘Visions for sustainability”  sono uomini e donne che, a partire da formazioni e competenze diverse (dalle scienze naturali alla pedagogia, dalla linguistica all’arte) sono impegnate/i ad affrontare le problematiche della sostenibilità in modo creativo e nonviolento. Il loro obiettivo è quello di facilitare la comunicazione e lo scambio di idee, discussioni e ricerche su questo tema, e creare nuove connessioni tra le diverse aree dell’attività umana e il concetto stesso di sostenibilità.

Irenea
Si tratta di un laboratorio didattico multimediale per lo sviluppo di una cultura cinematografica orientata a relazioni di pace e nonviolenza. Irenea è stato promosso dal Centro Studi Sereno Regis e vede la partecipazione di esperti di cinema, educazione, studiosi di pace e nonviolenza e di tutti coloro che sono interessati a promuovere attraverso arte e cinema queste tematiche.

 

Referenti per questo sito

Elena Camino, ricercatrice presso il Centro IRIS e presidente del Gruppo ASSEFA Torino. (elenacamino1946@gmail.com)

Silvano Folco, autore del sito, membro di IRIS, laureato in Scienze Naturali, Assistente Tecnico di Laboratorio di Fisica e Chimica presso l’Istituto di Istruzione Superiore Statale “Luigi Des Ambrois” di Oulx, web master e web designer di numerosi siti (silvanofolco@tiscali.it)

Collaboratori: Massimo Battaglia, Giuseppe Barbiero, Elsa Bianco, Dario Cambiano, Angela Dogliotti, Maria Ferrando, Franco Lovisolo, Nanni Salio.