VIDEO Resistenza contro la POSCO

Problematica Impianti industriali

Area geografica Orissa / Odisha

[cvg-video videoId=' 53 ' width='400' height='400' mode='showcase']Anno 2012

Durata 3’ 03”

Lingua originale Sottotitoli ITA

Realizzato da un montaggio di varie sequenze

Riassunto. ITA Il 22 maggio 2005 la multinazionale siderurgica sudcoreana Phoang Stell Company, meglio conosciuta come POSCO, ha siglato un patto (Memorandum of Understanding – MoU) con il governo indiano per la costruzione di un impianto di lavorazione e produzione di materiali in acciaio nella regione dell’Orissa. Il progetto prevede una capacità produttiva di 12 milioni di tonnellate annue, richiederà una superficie di 1600 ettari di terra, un investimento di 12 miliardi di dollari e dovrebbe portare alla costruzione del più grande polo di produzione dell’acciaio in territorio indiano. Il distretto coinvolto è quello di Jagatsinghpur, una zona rurale e montagnosa che si affaccia sul Golfo del Bengala, in cui vivono circa 7 milioni di persone divise in 62 differenti gruppi etnici. La densità di popolazione è molto alta. Dal 2005 ad oggi i lavori sono stati più volte interrotti a causa della resistenza di contadini, adivasi e pescatori che si oppongono alla concessione delle proprie terre. Ci furono e ci sono tuttora duri scontri con la polizia: molti attivisti sono stati arrestati, altri denunciati. 2012 Il National Green Tribunal (Tribunale Verde per l’Ambiente) blocca il progetto, ma a febbraio 2013 il governo dell’Orissa ha ripreso a rilasciare i permessi necessari per l’acquisizione dei terreni necessari alla costruzione dell’impianto, rimuovendo così uno degli ostacoli più grandi che bloccavano i lavori.

Collegamenti.  http://hotnhitnews.com/People-versus-State-Conflict-over-POSCO-Project-grows-in-Odisha-HotnHitNews-15518022013.htm#sthash.elcYPQMM.dpuf 2014 Odisha: la Posco, il più grande produttore di acciaio dell’India, ottiene l’autorizzazione ambientale http://ibnlive.in.com/news/odisha-posco-steel-plant-indias-biggest-fdi-gets-environmental-approval/444507-3-234.html http://www.indiaincrociodisguardi.it/wps/le-problematiche/impianti-industriali/