La diga di Dibang: urgente intervenire

Nella valle di Dibang (nell’Arunachal Pradesh) sono in progetto 17 dighe, inclusa la più alta, nominata la “Dibang Multipurpose Project” (3000 MW). Un video presentato alcuni anni fa rappresentava uno sforzo per rendere consapevole il mondo dell’esistenza del movimento delle popolazioni indigene tribali di protesta contro le grandi dighe, che devasterebbero le loro terre ancestrali.  La diga di  Dibang  - allora allo stato di progetto – se verrà costruita sarà la più grande diga di calcestruzzo a gravità dell’India e la più alta del mondo. Si calcola che possa fornire fino a 3.000 MW di potenza, e che contribuisca a ridurre le inondazioni nella Valle di Dibang.

La posa della prima pietra risale al  2008, ma la costruzione non è ancora stata avviata.  Nel 2013 il Ministro dell’Ambiente e delle Foreste non ha concesso l’autorizzazione, ma nel 2014, pochi mesi dopo l’insediamento del nuovo governo, sono arrivati i permessi per avviare i lavori. Su questa diga vi è una forte controversia tra i sostenitori e l’opposizione locale e internazionale, che segnala la gravità dell’impatto ambientale e gli spostamenti forzati  di popolazioni.

Documenti allaramti e appelli alla comunità internazionale stanno cercando di richiamare l’attenzione del mondo nel tentativo di fermare questo progetto.

October 17, 2014   Urgent Appeal: Revoke Clearance of Dibang Multipurpose Hydroelectric Project in Arunachal Pradesh

October 22, 2014  The 3,000MW Dibang dam, rejected twice as it would submerge vast tracts of biologically rich forests, is to get environmental clearance – but huge local opposition could stall the project 

.

 

 

 

This entry was posted in Dighe.